mercoledì 2 dicembre 2015

Che si fottano cristianamente



Si è successo, il popolo, la gente, questa bagarre umana di umori, affetti, speranze e irrazionalità si è fatta fottere dal potere, ancora una volta come sempre. 
È caduta nella trappola del loro, quelli che arrivano, quelli che ci rubano pane e futuro, quelli che poltriscono a spese nostre, delinquono, sono islamici, sono diversi per cultura. 
Loro a casa loro ci dicono quello che possiamo fare e guai a chi sgarra e qui a casa nostra pretendono diritti e niente doveri. 
Quelli se ne stessero a casa loro, a morire, mors tua vita mea
Non ce n’è per tutti, bisogna essere realisti, realisti e cristiani perché quella è la nostra cultura. 
Che importa se c’è scritto “ama il prossimo tuo come te stesso”. Questa è politica non catechismo. 
La religione va bene ma solo a natale. 
“Tu scendi dalle stelle”. 
Troie, ruffiani, ladri, imbroglioni, ipocriti. 
Tutti peccatori non redenti, ma va bene. 
Tu scendi dalle stelle. 
Non toccatemi la tradizione

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento